Login
Register
Articles

Dagli anni bui della crisi alla grande rinascita (6 e fine)

Share

Negli ultimi anni la squadra era piombata in una profonda crisi. In primis si trattava di una crisi finanziaria che si rifletteva inevitabilmente anche sulle attività sportive. Ma era pure una crisi di risultati. Con il solo entusiasmo, che poi era venuto pure a mancare, non si poteva andare lontano. Anche se le ambizioni c’erano, i risultati semplicemente non arrivavano e non si poteva competere ad armi pari con le squadre del nord che erano decisamente più forti.
Quanto fosse forte la crisi societaria lo si poté vedere chiaramente nel 1996 quando i dalmati furono costretti a rinunciare a partecipare al campionato croato. Tentarono invece l’avventura in Coppa, ma furono eliminati immediatamente dallo Zagreb. Persero per 7-2. Del 1996 va ricordata ancora soltanto una partita, perlomeno questa vinta contro il Donat di Zara per 30-10.
Nulla di meglio nel 1997. Da registrare solamente il ritorno alle competizioni ufficiali, questa volta in seconda lega. Fu una pessima stagione conclusa al quinto posto.

Share

Il Nada, più che una speranza per lo sport dalmata (5 e continua)

Share

Nel 1984 il mondo del baseball a Spalato fu vittima di un autentico terremoto sportivo. Infatti se da un lato la squadra del Nada dominava la scena sportiva nazionale dall’altro all’interno del club era in corso una piccola guerra. Infatti, com’è del resto inevitabile, non tutti i giocatori potevano scendere sempre in campo; dovevano tenere conto delle esigenze della squadra. Il malcontento però serpeggiava tra le file della compagine e culminò all’inizio dell’anno quando un gruppo di giocatori con in testa Jugoslav Bajrić decise di abbandonare il Nada e fondare una propria società. Nacque così lo Špinut. Oltre a Bajrić arrivarono a dare man forte al nuovo club Vlado Brnas, Dean e Dino Dvornik, Leo Kljaković e Davor Martić. E ci limitiamo a menzionare i giocatori migliori.

Share

Per gli spalatini successi a raffica (4 e continua)

Share

Il baseball negli anni ‘70 si cominciava ad affermare in Dalmazia. Non era più soltanto una storia confinata all’ormai ben noto club Nada, ma l’interesse per questa disciplina sportiva si stava espandendo a macchia d’olio. Non si partecipava più solamente al pur importantissimo torneo a Duino. Sì, con Duino la squadra era cresciuta in maniera esponenziale. Si era trattato di un’esperienza d’oro, particolarmente gratificante; la collaborazione con le squadre dell’area triestina e in genere dell’FVG era stata molto proficua, ma ormai questo apparteneva al passato, era ormai passato alla storia. Infatti il baseball comincia finalmente ad attecchire pure nel resto della Jugoslavia. Con la formazione di una squadra a Lubiana le cose avevano cominciato ad andare di bene in meglio. E pure il fattore finanziario e logistico pesava meno: si cominciavano a registrare dati positivi. Risolto il problema logistico rappresentato dal campo di gioco il percorso era in discesa. Arriviamo così agli anno ‘80, che saranno quelli della svolta in primis a livello nazionale.

Share

Passa da Duino la rinascita del baseball dalmata (3 e continua)

Share

La storia del baseball spalatino è stata fin dall’inizio nel segno di alti e bassi, di grandi risultati, ma pure di grandi difficoltà. Era iniziata ingranando la quinta negli anni ’20, per poi spegnersi gradualmente in meno di un lustro. Era tornata di nuovo in auge nella seconda metà degli anni ’30, per arenarsi ancora una volta allo scoppio dell’ultima guerra mondiale. E infine un nuovo ritorno di fiamma. All’inizio degli anni ’70 il baseball è tornato a mettere le sue radici in Dalmazia e l’amore verso questo sport non è più venuto meno.

Eletti i nuovi vertici
Come abbiamo visto nell’ultimo episodio, finalmente il 7 marzo del 1974 si tenne l’Assemblea elettorale del nuovo club di baseball, il Salona. Parteciparono all’Assemblea Lujo Aras, Božidar Čudina, Edo Deković, Boris Dvornik, Pavao Đirlić, Kemal Gekić, Nino Grbelja, Damir Klarić, Leo Kljaković, Rajko Kraljević, Božidar Kučić, Ivan Lejo, Duško Marović, Vinko Milas, Ranka Matošić, Vinko Mladineo, Vinko Ninić, Edo Pezzi, Davor Pojatina, Mario Profaca, Vinko Reić, Ante Rošin, Danijel Seršić, Neno Sonjara, Luka Ujević e Boris Vušković. Nella presidenza sono stati eletti: Božidar Kučić, Vinko Mladineo, Duško Marović e Boris Vušković. Inoltre, durante questa sessione assembleare venne fatto il punto sull’attività nei precedenti due anni e venne approvato il nuovo Statuto societario. E infine alla carica di presidente fu eletto Boris Vušković, a quella di vicepresidente Vinko Milas, mentre il ruolo di segretario venne affidato a Vinko Mladineo.

La registrazione il 9 aprile ’74
Finalmente il 9 aprile del 1974 la registrazione del club venne ufficializzata e così nella Jugoslavia di allora cominciò a operare con tutti i crismi della legalità la prima società di baseball. All’epoca questa registrazione fece molto clamore sui media e la società si ritrovò subissata da messaggi di auguri provenienti da tutte le parti del Paese. Ma non solo, contemporaneamente da diverse parti giunsero richieste di spiegazioni e chiarimenti sulle regole di questo sport. In parecchie zone del Paese emerse pure la volontà di formare altre società, richiamandosi al lavoro pionieristico fatto a Salona prima e a Spalato poi.

Share

La storia del baseball spalatino

Share

Il 2014 si profila come un anno molto particolare per il baseball tanto in Dalmazia quanto a Spalato. Questo sport singolare, sconosciuto ai più, festeggia quest’anno ben tre importanti anniversari. Infatti viene praticato ormai da 95 anni grazie agli americani che con i loro marinai hanno portato questo sport in Dalmazia. Quest’anno la prima società di baseball in regione avrebbe compiuto 80 anni. E infine quest’anno il baseball-softball club Nada di Spalato compie 40 anni.

Parte 1, dall'inizio al 1935
Con le navi americane in Dalmazia arrivò il baseball (1 e continua)

Parte 2, 1935 - 1974
Costretti a giocare «in famiglia» (2 e continua)

Parte 3, 1975 - 1981
Passa da Duino la rinascita del baseball dalmata (3 e continua)

Parte 4, 1981 - 1984

Per gli spalatini successi a raffica (4 e continua)

Parte 5, 1985 - 1995
Il Nada, più che una speranza per lo sport dalmata (5 e continua)

Parte 6, 1996 - 2015
Dagli anni bui della crisi alla grande rinascita (6 e fine)

Share
Comment (0) Hits: 716

Costretti a giocare «in famiglia» (2 e continua)

Share

Dopo quasi 20 anni dalla prima partita di baseball disputata a Spalato, all’inizio del 1935 fu finalmente registrato con tutti i crismi dell’ufficialità il primo club dedito a questa disciplina. Prese, come abbiamo già scritto, il nome ufficiale di “Jugoslavenski bejzbol klub Krupa Split”. Non fu soltanto il primo a Spalato, ma pure in Croazia e in tutta l’ex Jugoslavia. Ebbe così inizio quella che sarebbe potuta sembrare una bellissima storia. Purtroppo i problemi erano subito dietro l’angolo.
Però torniamo un attimo indietro. Nell’edizione del 9 febbraio 1935 il quotidiano Dnevne novine scrisse un lungo articolo sulla fondazione di questa società. Come succede spesso anche oggi, pure all’epoca c’erano gli stessi preconcetti. Nell’articolo si faceva notare quanto questo sport fosse nuovo e poco conosciuto sia a livello nazionale che in Europa. Si sottolineava però che un gruppo di appassionati aveva fatto molto per avvicinare gli spalatini al baseball.

Share

Con le navi americane in Dalmazia arrivò il baseball (1 e continua)

Share

Il 2014 si profila come un anno molto particolare per il baseball tanto in Dalmazia quanto a Spalato. Questo sport singolare, sconosciuto ai più, festeggia quest’anno ben tre importanti anniversari. Infatti viene praticato ormai da 95 anni grazie agli americani che con i loro marinai hanno portato questo sport in Dalmazia. Quest’anno la prima società di baseball in regione avrebbe compiuto 80 anni. E infine quest’anno il baseball-softball club Nada di Spalato compie 40 anni.

Share

My articles

Thumbnail Il baseball è da sempre considerato una sorta di fratello maggiore del softball, anche se quest’ultima disciplina ha ormai una tradizione eccome consolidata. Il baseball al femminile, al pari di...

Sport

Thumbnail Održan 16. riječki polumaraton na relaciji Korzo - Kantrida - Korzo te maraton Korzo - Opatija - Korzo.
More inSport  

Putopisi

Thumbnail Brod Galeb, Titov brod je već godinama u Rijeci. Prvo u Viktor Lencu a sada već godinama u samom centru grada. Vidimo ga iz daleka, preko ograde, no kako on izgleda iz bliza. Kako je stanje na njemu i...
More inReportaža