Login
Register
Articles

2014, l’anno informatico tra smile e flop

Share

È finito il 2014. È ideale per fare un bilancio e vedere come è stato per il mondo dell'informatica. Quali sono stati i successi più grandi e le varie delusioni? Quali i più grandi avvenimenti e le notizie più importanti?
Il 2014 è stato l'anno della diffusione dei droni. Ormai sono sempre più diffusi e il loro uso si ambia sempre di più. Vengono usati per il monitoraggio ambientale, fotogiornalismo, per situazioni di emergenza, ci sono i primi test di consegna dei pacchi, ma pure per questioni di sicurezza tipo monitorare i tifosi nei vari avvenimenti sportivi.
Nel settore della telefonia l'avvenimento clou è stato la presentazione del nuovo modello del cellulare targato Apple. I nuovi iPhone 6 hanno spopolato l'ultima parte dell'anno, ma in generale gli iPhone hanno dominato le vendite nel settore, mettendo in seria crisi, secondo le ultime notizie la Samsung.


Per la musica in streaming i nuovi servizi Spotify, Deezer, Beats e Rhapsody sono diventati i pricipali in Europa detonizzando un mostro sacro come iTunes
Il 2014 è stato pure l'anno in cui si è andato fortemente nella direzione della salvaguardia della privacy. Hanno spopolato programmi per la protezione dei propri dati su internet. Da programmi per andare in maniera anonima sul web ad app che non raccolgono dati sul nostro uso tipo Secret, Whisper, Rooms di Facebook ed altri.
I social network hanno spopolato ancora di più, se questo è ancora possibile. Sono sempre di più e sempre di più gli utenti. Interessante il dato che Instagram è diventato il secondo social al mondo scalzando da questo posto un mostro sacro come Twitter. Inevitabile Facebook rimane il numero uno.
Doveva essere l'anno di successo per due grandi progetti: Google glass e smartwatch. Per entrambi però sono venuti più problemi che soddisfazioni. La vendita di Google glass anche se è un prodotto assai interessante e utile è ridotto al minimo. Inevitabile dire che il prezzo di 1.500 dollari ostacola il suo successo. Se a questo aggiungiamo le poche app il successo non era nemmeno possibile.
Tante sono state le ditte che si sono cimentate nel mondo degli smartwatch, Samsung, Motorola e Microsoft in primis però scarso l'interesse degli utenti.
Nel mondo degli smartphone c'è stato il tentativo di Amazon di entrare in questo settore. Però il suo FirePhone lanciato in pompa magna è stata una delusione.

Tutti gli avvenimenti mese per mese
A gennaio si è festeggiato il 30.esimo compleanno dei Mac. Uno dei prodotti di punta della Apple e alternativa valida ai PC.
A febbraio è andato all’insegna di un gioco molto essenziale e che ha creato tantissimi fan nel mondo, Flappy Bird. Come è stato detto dall’autore del gioco “crea dipendenza”. In giro di poche settimane l’autore lo ha cancellato dai vari store dei cellulari. Gesto incredibile per un grande successo. Facebook ha acquistato WhatsApp, uno dei re della messaggistica. Anche se si attendevano cambiamenti epocali in questo settore, poche cose sono cambiate.
A marzo abbiamo festeggiato i primi 25 anni del web, almeno nel mondo, visto che dalle nostre parti non si può parlare di nemmeno 20 anni di uso dei privati.
Ad aprile notizia shock dalla Microsoft: hanno deciso di mandare in “pensione” uno dei migliori prodotti degli ultimi anni. Dall’8 aprile 2014 WindowsXP è senza protezione o meglio senza aggiornamenti. A fine aprile pure un’altra notizia storica con la fine del prodotto targato Nokia. Anche se è ancora in vendita ormai il prodotto si chiama Microsoft Mobile.
A maggio Google è entrato di prepotenza nel mondo automobilistico, proponendo una futuristica guida automatica. Inizia così l’era in cui basterà avere un macchina, saper guidare diventerà cosa secondaria.
A giugno abbiamo assistito alla presentazione del cellulare targato Amazon, FirePhone. Diventerà in pochi messi un grande flop.
A luglio si ha il taglio e cambiamento delle regole sul roaming in Europa. Il 12 luglio l’App store della Apple compie sei anni e ben 75 miliardi di download.
A settembre l’Apple lancia il suo nuovo iPhone 6 con un nuovo sistema di pagamento e il suo Watch, ma chiude il storico iPod.
Ad ottobre Microsoft presenta il suo nuovo sistema operativo Windows 10. Come viene annunciato è multiplatforma: è infatti compatibile per computer, tablet, smartphone e Xbox.
A novembre Skype presenta il suo futuro con Skype translator, un rivoluzionario traduttore audio simultaneo. Per gli amanti dell’iTunes entra in vigore Music Key e su WhatsApp pure i messaggi criptati. A fine novembre il famoso attacco informatico alla Sony: rubate tante informazioni, ma la vera storia deve appena venire a galla.
A dicembre la Playstation ha festeggiato i suoi primi 20 anni con ben 425 milioni di copie vendute.

Per vedere l'intero articolo, versione PDF

Pubblicato su Panorama del 15 gennaio 2015.

Share
You don't have permission to view or post comments.

My articles

Scrivendo della storia di un determinato sport ci si imbatte sempre nella stessa domanda: ma quando è nata questa disciplina? Chi sono stati i primi a praticarla? Quali sono state le sue origini...

Sport

Thumbnail Održan 16. riječki polumaraton na relaciji Korzo - Kantrida - Korzo te maraton Korzo - Opatija - Korzo.
More inSport  

Putopisi

Thumbnail Jučer sam bio na otvaranju izložbe Rikarda Rovana Savellia o njegovim umjetničkim djelima od papira. Stvarno jedinstveni radovi od tanjura do košara, torbi, itd Izložba je smještena u galeriji Erste banke...
More inReportaža