Login
Register
Articles

La città diventa tech al servizio del cittadino

Share

Trovarsi in una città sonosciuta e cercare un mezzo di trasporto pubblico? Nei grandi centri, in primo luogo all’estero, basta aprire un servizio Google e scoprire tutti i dettagli legati a bus, tram, metro e altro. Ma in Croazia come siamo messi? In deciso ritardo, come succede talvolta per alcuni bus di linea. Poche le applicazioni tech in merito e in primo luogo offerte da privati che vedono in questo campo un ottimo progetto di sviluppo. Come nel resto della Croazia così anche Fiume fino a poco tempo fa era deficitaria. Questa grande lacuna ora è stata colmata. Negli anni ci sono stati dei progetti privati, uno ancora attivo (Autotrolej) mentre un altro è fallito dopo qualche mese (RiBus). Il problema principale è la mancanza di mezzi finanziari che possono essere garantiti solo da chi fornisce il servizio, nel precipuo esempio la Città di Fiume attraverso l’Autotrolej, l’azienda comunale preposta al trasporto pubblico.

Share

2014, l’anno informatico tra smile e flop

Share

È finito il 2014. È ideale per fare un bilancio e vedere come è stato per il mondo dell'informatica. Quali sono stati i successi più grandi e le varie delusioni? Quali i più grandi avvenimenti e le notizie più importanti?
Il 2014 è stato l'anno della diffusione dei droni. Ormai sono sempre più diffusi e il loro uso si ambia sempre di più. Vengono usati per il monitoraggio ambientale, fotogiornalismo, per situazioni di emergenza, ci sono i primi test di consegna dei pacchi, ma pure per questioni di sicurezza tipo monitorare i tifosi nei vari avvenimenti sportivi.
Nel settore della telefonia l'avvenimento clou è stato la presentazione del nuovo modello del cellulare targato Apple. I nuovi iPhone 6 hanno spopolato l'ultima parte dell'anno, ma in generale gli iPhone hanno dominato le vendite nel settore, mettendo in seria crisi, secondo le ultime notizie la Samsung.

Share

Google e noi

Share

Oggi quasi tutti siamo su Internet, facciamo ricerche, apriamo dei siti, andiamo in giro comunicando o “giocando” con i nostri cellulari, che sono sempre più smart. Ma quando facciamo tutto questo, quanto è a rischio la nostra privacy. Quanti di noi effettivamente conoscono tutto ciò che comporta la navigazione sul web? Anche se magari siamo restii a sbarcare sui vari social network, siamo realmente isolati da questo mondo? Di sicuro no. Nonostante tentiamo di “nasconderci”, giorno dopo giorno di noi la rete conosce sempre di più.
Vediamo un po’ che cosa succede quando accediamo a uno dei motori di ricerca più noti al mondo, Google. E ricordate che non importa se avete un account Gmail al quale siete loggati oppure no.
Ecco ciò che i vari servizi raccolgono di noi.

Share

ePass e mToken il futuro servizio adeguato? (2 e fine)

Share

Qualche mese fa in Croazia è stato introdotto un servizio chiamato “e-cittadino”. È stata offerta a tutti i cittadini la possibilità di avere visione di una parte dei propri documenti on line, evitare le code per ottenerli agli sportelli abituali e ricevere avvisi essenziali legati alla documentazione. Ma oggi, a quattro mesi dall’introduzione, come si presenta il servizio? Quali i passi per accedervi e quanto questo servizio è vicino al cittadino “informaticamente” medio. Vediamo il tutto, passo per passo

Share

ePass e mToken, il futuro servizio adeguato? (1 - continua)

Share

Nel giugno scorso in Croazia è stato introdotto il servizio chiamato e-cittadino. È stata data a tutti i cittadini la possibilità di avere visione di una parte dei propri documenti on line, evitare i problemi legati alle file per ottenerli e ricevere tutti gli avvisi essenziali legati alla documentazione. Ma oggi, a mesi dall’introduzione, come si presenta il servizio? Quali i passi per accedervi e quanto questo servizio è vicino al cittadino “informaticamente” medio. Vediamo il tutto, passo per passo.

Share

SCInternet, navigare è un piacere

Share

L’inverno è alle porte o magari no. Insomma, anche se adesso non ci sembra, la stagione sciistica è vicina. Bisogna arrivare preparati. E si può farlo anche grazie al nostro smartphone, diventato un oggetto del quale... non si può farne a meno. Le applicazioni crescono di giorno in giorno. E in questa ricchissima offerta ci sono di sicuro tante app che ci possono essere d’aiuto pure durante le nostre vacanze invernali. Ecco in breve una carrellata di applicazioni indirizzate in primo luogo ai turisti, non solo a quelli amanti della neve, ma anche app che possono esserci di aiuto nella vita quotidiana.

Navigazione: Sygic GPS
Se non andiamo in montagna con un’agenzia turistica è sempre utile avere un navigatore satellitare. Il mercato ne offre di tutti i tipi, da quelli indipendenti a quelli per gli smartphone. La differenza ormai sta solo nel prezzo della singola app e delle mappe. Tra queste da rilevare la Sygic GPS. È un’applicazione gratuita, che offre a pagamento le mappe dei singoli continenti. Però c’è il trucco nello scaricare gratis le mappe dei Paesi che contiamo di visitare/passare. Precisa, ottimo calcolo e può avere l’aiuto vocale. Troviamo pure gli ormai famosi POI, i punti d’interesse, per cui possiamo sapere anche molto di più rispetto al classico navigare. Funziona con il GPS, per cui Internet può essere disattivato.

Share

Geocaching ... la caccia infinita

Share

I giochi informatici il più delle volte li colleghiamo a degli ambienti chiusi. Non importa se sono per Pc, console o magari per i tablet e cellulari. Sì, questi ultimi magari vengono giocati pure all’aperto, però rimaniamo in un certa maniera al chiuso. Esiste però un gioco che cresce costantemente negli anni e che è praticato esclusivamente all’aperto. Un gioco che richiede una passeggiata, buon occhio, un apparecchio GPS, magari il vostro cellulare, e oltre a tutto questo vi porta in posti storici e originali, in natura e a gustare dei bei panorami. Si chiama Geocaching e oggi ha più di 6 milioni di giocatori alla ricerca di più di 2,5 milioni di cache. È una classica caccia al tesoro in versione moderna. Ma di cosa si tratta e come funziona? (2 e fine)

Share
Read More Comment (0) Hits: 2525

Geocaching la caccia al tesoro

Share

I giochi informatici il più delle volte li colleghiamo a degli ambienti chiusi. Non importa se sono per Pc, console o magari per i tablet e cellulari. Sì, questi ultimi magari vengono giocati pure all’aperto, però rimaniamo in un certa maniera al chiuso. Esiste però un gioco che cresce costantemente negli anni e che è praticato esclusivamente all’aperto. Un gioco che richiede una passeggiata, buon occhio, un apparecchio GPS, magari il vostro cellulare. E oltre a tutto questo vi porta in posti storici e originali, in natura e a gustare dei bei panorami. Si chiama Geocaching e oggi ha più di 6 milioni di giocatori alla ricerca di più di 2,5 milioni di cache. È una classica caccia al tesoro in versione moderna. Ma di cosa si tratta e come si gioca? 

Share
Read More Comment (0) Hits: 2236

Il mondiale 2014 è del tutto mobile

Share

Pochi giorni fa è iniziata la 20.esima edizione della Coppa del mondo di calcio. Un campionato che terrà appassionati e non incollati ai televisori. Volenti o nolenti saremo costantemente bombardati da informazioni di tutti i tipi che arrivano dal Brasile. C’è chi perderà notti intere per guardare tutte le partite e chi magari si affiderà ai svariati media per informarsi. Se ancora all’ultima edizione, quella del Sudafrica, a farla da padroni era il mondo di internet, o meglio quello legato ai vari siti, questo di sicuro non sarà così quest’anno. Infatti negli ultimi anni il mondo delle applicazioni per i svariati smartphone è aumentato a dismisura e per cui ormai tutto possiamo fare con i vari telefonini e tablet. E la possibilità del mobile di sicuro non è secondaria. Gli appassionati dei cellulari sono di certamente ormai “armati” delle applicazioni per seguire questi mondiali però vediamo cosa tutto ci viene offerto. E in ogni  caso solo una piccola parte di questo mondo infinito.

Share
Read More Comment (0) Hits: 2760

My articles

Scrivendo della storia di un determinato sport ci si imbatte sempre nella stessa domanda: ma quando è nata questa disciplina? Chi sono stati i primi a praticarla? Quali sono state le sue origini...

Sport

Thumbnail Održan 16. riječki polumaraton na relaciji Korzo - Kantrida - Korzo te maraton Korzo - Opatija - Korzo.
More inSport  

Putopisi

Thumbnail Jučer sam bio na otvaranju izložbe Rikarda Rovana Savellia o njegovim umjetničkim djelima od papira. Stvarno jedinstveni radovi od tanjura do košara, torbi, itd Izložba je smještena u galeriji Erste banke...
More inReportaža