Login
Register

Solin

  • A Salona il calcio era semplicemente passione (1 e continua)

    soccer solinIl calcio in Dalmazia è da oltre un secolo lo sport numero uno. Inevitabilmente dapprima si è evoluto lungo la costa; però con il passare del tempo neppure l’area continentale è rimasta immune al richiamo del pallone. Tra i primi club nati nell’entroterra registriamo quello di Salona (Solin). L’influsso della vicina Spalato era forte in questa località nota per le rovine dell’antica Salona ed era destino che pure qui si iniziasse ben presto a giocare a calcio. Magari i successi non sono stati tanto grandi, ma di sicuro la società ha raggiunto obiettivi non indifferenti e sfornato nel corso degli anni fior di campioni. E non solo nel mondo del calcio. Passiamo in rassegna la storia di questo club.

    Un altro mondo
    Il calcio a Salona (Solin) arrivò poco dopo il suo “debutto” a Spalato dove l’avevano portato gli studenti dalmati che studiavano a Praga. Oggigiorno è difficile datare gli esatti inizi del calcio nella cittadina. Infatti tracce scritte, sicure e veritiere per quanto concerne i primi anni semplicemente non esistono. Però non mancano i ricordi della gente su quei tempi pionieristici. Quando il calcio era solo calcio, ovvero era passione pura e tanto divertimento. Un altro mondo rispetto a quello attuale, fortemente commercializzato.

  • Le colonne della squadra di Salona (5 e fine)

    soccer solin

    Il calcio in Dalmazia è da sempre lo sport numero uno. Diffuso in tutta la regione, ha radici ormai centenarie. Inevitabilmente dapprima si è evoluto lungo la costa. Però neppure l’entroterra è rimasto immune dal richiamo irresistibile del gioco del pallone. Tra i primi club a costituirsi nell’entroterra troviamo quello di Salona (Solin). L’influsso della vicina Spalato è sempre stato forte, per cui era in un certo qual senso predestinato che pure qui si iniziasse ben presto a giocare a calcio. Magari i successi non sono stati tanto grandi come quelli delle squadre del capoluogo dalmata, ma di sicuro le società locali hanno conseguito obiettivi non irrilevanti e sfornato fior di campioni nel corso degli anni. E non soltanto nel mondo del calcio. Vediamo la storia di questa società e dei suoi campionissimi.
    La storia del calcio a Salona (Solin), come abbiamo visto, è sempre stata caratterizzata da tanti alti e bassi. Numerosi sono stati i giocatori cresciuti a Salona e diversi di questi hanno lasciato un’impronta indelebile nella storia del calcio dalmata e nazionale, facendo carrier in club importanti. Continuiamo la carrellata di questi calciatori di primo piano. Nomi magari a volte poco noti a livello nazionale, ma che tutti conoscono nella città natia.

  • Salona, tanta voglia di imporsi all’ombra della grande Spalato (2 e continua)

    soccer solin

    La storia del calcio nella città di Salona (Solin) è sempre stata all’insegna degli alti e bassi. Siccome questa località si trova a due passi da Spalato inevitabilmente il gioco del pallone ha messo quasi subito le radici qui, con la volontà di competere con il grande vicino. In ogni caso l’obiettivo dei giocatori di Salona è stato innanzitutto quello di essere più forti di quelli delle cittadine limitrofe. A Salona con il passare degli anni i risultati sono stati sempre più brillanti, ma non sono mancati neppure i problemi. A più riprese il club è stato a un passo dal fallimento.
    Un fattore che di sicuro inizialmente non giocò a favore dello sviluppo vero e proprio del calcio a Salona fu la decisione di non affiliarsi alla Federazione calcistica spalatina. Questo portò la squadra a disputare per anni soltanto svariate amichevoli. Non venendo a contatto con il calcio che conta a casa propria, la squadra salonitana non riuscì a svilupparsi così velocemente come le altre compagini del vicinato.

  • Solin sempre a un passo dall’olimpo (3 e continua)

    soccer solin

    La storia del calcio a Salona (Solin) è sempre stata all’insegna degli alti e bassi. Non sono mancate situazioni estreme che hanno portato a più riprese pure all’interruzione delle attività. Però a partire dalla fine degli anni ‘50 la storia del Solin si fa tranquilla: arriva un periodo che dona tante soddisfazioni. E pure qualche titolo che per una città con un vicino ingombrante come Spalato – che vanta un club di prim’ordine come l’Hajduk – non era sicuramente facile conquistare. Però procediamo con ordine.
    Alla fine degli anni ‘50 il Solin riuscì finalmente a emergere e a uscire dai ranghi locali, della provincia spalatina. Infatti nell’estate del 1958 il Solin si qualificò nel campionato croato. Bisogna però notare che all’epoca il campionato croato, ovvero repubblicano, era diviso in tanti gironi, a volte anche 10. Ma per il Solin poter giocare nel girone dalmata era già un grande traguardo. E così nella stagione 1958/59 la squadra per la prima volta disputò il campionato croato, girone dalmata. Fu un’esperienza difficile: alla fine il club riuscì a raggiungere la salvezza, a un solo punto dalla zona retrocessione. Su 12 squadre il Solin finì al settimo posto.
    Nell’estate del 1959 ci fu l’ennesima rivoluzione dei campionati e così la squadra di Salona si ritrovò a partecipare al campionato spalatino del girone dalmata. Alla fine si piazzò all’ottavo posto. Però questo fu il preludio di un’ottima stagione 1960/61, quando la squadra per la prima volta vinse un girone, di nuovo quello spalatino, e si qualificò alla finale del campionato dalmata. La disputò contro il Metalac di Zara e il Dinara di Knin. Due vittorie e due sconfitte che non fruttarono alla fine la qualificazione alla seconda lega. Ad andare avanti fu la squadra zaratina.

  • Tutti i campionissimi di Salona (4 e continua)

    soccer solin

    La storia del calcio a Salona (Solin), come abbiamo visto, è stata sempre contrassegnata da alti e bassi. La sua è stata la storia di una società tenace che nonostante tutte le difficoltà ha sempre trovato la forza di andare avanti, senza arrendersi mai. Una società però vissuta all’ombra dell’ingombrante vicino, ovvero della città di Spalato e calcisticamente parlando, di quell’Hajduk sempre attento alle nuove leve del Solin da portare quanto prima nelle proprie file. Numerosi sono stati i giocatori passati dal Solin all’Hajduk, chi già da giovanissimo, chi più tardi. Ma si è trattato sempre di un passaggio obbligato.
    Però la storia del Solin è fatta pure di vere e proprie leggende che hanno legato la propria carriera interamente o quasi alla squadra della loro città. Sono rimasti fedeli ai colori sociali nei diversi ruoli societari ricoperti. Nomi magari poco noti a livello nazionale, ma che tutti conoscono nella cittadina dell’entroterra spalatino.

My articles

Scrivendo della storia di un determinato sport ci si imbatte sempre nella stessa domanda: ma quando è nata questa disciplina? Chi sono stati i primi a praticarla? Quali sono state le sue origini...

Sport

Thumbnail Održan 16. riječki polumaraton na relaciji Korzo - Kantrida - Korzo te maraton Korzo - Opatija - Korzo.
More inSport  

Putopisi

Thumbnail Jučer sam bio na otvaranju izložbe Rikarda Rovana Savellia o njegovim umjetničkim djelima od papira. Stvarno jedinstveni radovi od tanjura do košara, torbi, itd Izložba je smještena u galeriji Erste banke...
More inReportaža