Login
Register
Italy 2014

Rijeka ancora imbattuto ma anche poco sportivo

Share

FIUME | Il Rijeka ha chiuso la parte autunnale della stagione 2015/16 come aveva fatto anche l’anno scorso, cioè con la vittoria in casa dello Zagreb per 2-0. La squadra di Matjaž Kek per quattro turni è stata leader del campionato, mentre è uscita prematuramente dall’Europa League. Ma vediamo un po’ com’è stata questa prima parte di stagione dal punto di vista dei numeri.

Campionato
In 21 partite il Rijeka ha conquistato 11 vittorie, bilancio che la porta all’ormai classico secondo posto di quest’apposita classifica alle spalle della Dinamo, leader del torneo. Quello che ha fatto la differenza a favore degli zagabresi sono i 10 pareggi (come l’Inter Zaprešić) e così l’imbattibilità in campionato è quasi passata in in secondo piano. Il punto di forza rimane l’attacco, anche se non come nelle precendenti stagioni. Segnati 35 gol (l’autunno scorso erano 43), sei in meno della Dinamo. I fiumani sono la squadra meno battuta del torneo, con 13 gol subiti. Il migliore marcatore è Roman Bezjak, con 11 reti in 18 partite, seguito da Bekim Balaj (7) e Marin Tomasov (5). In totale, 12 giocatori sono andati almeno una volta a segno. Il Rijeka ha siglato 21 gol in casa e 14 in trasferta. Interessante il dato che ben 8 delle 13 reti sono state subite in casa.
Parlando di risultati, la vittoria più netta è stata quella contro l’Osijek il 30 agosto: 5-0 a Fiume. In trasferta spicca il successo contro l’Hajduk per 3-0 agli inizi di novembre. Da notare due pareggi per 3-3: il 19 luglio contro lo Slaven Belupo a Fiume e quindi in casa dello Zagreb il 26 luglio.
C’è una classifica, però, dove il Rijeka sta decisamente male. È quella del fair-play. La squadra di Kek occupa la penultima posizione, con 58 cartellini gialli, tre esplusioni dirette e altre due per due somma d’ammonizioni. Peggio ha fatto soltanto lo Split. Il più “cattivo” è stato Filip Bradarić, con ben sette gialli e un doppio da esplusione. Lo segue a ruota Mate Maleš con sei ammonizioni, mentre a quota cinque troviamo Močinić, Samardžić e Sharbini. Cinque gli espulsi: Bradarić, Radošević, Bezjak, Moises e Lešković.

Coppa Croazia
Sono tre le partite giocate, con altrettante vittorie. Sconfitti il Bednja a Beletinec per 10-0, l’Opatija ad Abbazia per 3-0 e il Lokomotiva a Zagabria per 1-0. Il miglior marcatore è Marin Tomasov con 5 reti, seguito da Roman Bezjak (3).

Europa League
Ormai eravamo abituati a seguire a lungo l’avventura europea del Rijeka. Quest’anno è arrivata la doccia fredda. Per il Rijeka un solo avversario e subito l’eliminazione. A prevalere sono stati gli scozzesi dell’Aberdeen dopo la netta vittoria a Cantrida per 3-0 e il pareggio per 2-2. Le due reti fiumane portano la firma di Tomasov e Kvržić.

Presenze
In questa prima fase della stagione il Rijeka ha disputato nelle tre competizioni in totale 26 partite. Inevitabile che, con un calendario così denso, nessun giocatore abbia disputato tutti gli incontri. Il massimo è stato toccato da Marin Tomasov, che ha giocato 21 gare. In totale, Matjaž Kek ha utilizzato 25 calciatori, di cui 24 in campionato. Marin Tomasov ha disputato tutte le partite in campionato, seguito da Ivan Vargić, Ivan Močinić e Bekim Balaj (19). Il giocatore più presente in campo è Ivan Vargić, che ha collezionato 1.710 minuti di campionato, seguito da Ivan Močinić (1.691).

Gol
Roman Bezjak è il miglior marcatore dei fiumani. In totale ha segnato nella tre competizioni (anche se in Europa è rimasto a secco) 14 delle 51 reti del Rijeka. Per lui 11 centri in campionato e 3 in Coppa Croazia. L’unico a segnare in tutte e tre le competizioni è risultato Marin Tomasov: 5 gol in campionato, altrettanti in Coppa e uno in Europa. È il secondo marcatore del fiumani. Dietro ai due troviamo Bekim Balaj (8), Miral Samardžić (4), Anas Sharbini (3), Moises, Odise Roshi (2) e altri sette giocari con un gol a testa. Un solo calcio di rigore trasformato in autunno, quello di Anas Sharbini.

Per vedere l'intero articolo, versione PDF



Pubblicato su La voce del popolo il 28 dicembre 2015.

Share
You don't have permission to view or post comments.

My articles

Thumbnail Il baseball è da sempre considerato una sorta di fratello maggiore del softball, anche se quest’ultima disciplina ha ormai una tradizione eccome consolidata. Il baseball al femminile, al pari di...

Sport

Thumbnail Održan 16. riječki polumaraton na relaciji Korzo - Kantrida - Korzo te maraton Korzo - Opatija - Korzo.
More inSport  

Putopisi

Dana 14.08.2016. posjetio sam Vittoriale degli Italiani - mjesto gdje je Gabriele D'Annunzio živio od protjerivanja iz Rijeke početkom 1921. do svoje smrti 1938. godine baš u tom zdanju, a i...
More inReportaža